Ricette di Cucina Italiana: Spaghetti con Polpette o Spaghetti with Meatballs

Spaghetti con Polpette o Spaghetti with Meatballs

In Italia non li conosce nessuno, o quasi, mentre negli Stati Uniti sono considerati il piatto italiano per eccellenza al pari della pizza; nei supermercati si vendono pronti in scatola semplicemente da scaldare.

Sono un cavallo di battaglia dei ristoranti della Little Italy e sono diventati famosi in tutto il mondo grazie alla romantica scena del film della Disney 'Lilli e il Vagabondo'.
In realtà sono stati introdotti proprio da noi italiani che da secoli prepariamo polpette con avanzi di lesso, con carne trita o fritta e che utilizziamo per condire la pasta, vedi il ragù di polpettine di agnello abruzzese, o per arricchire lasagne e sartù di riso come nella tradizione campana.
Tempo di preparazione:
1 ora
Ingredienti per 4 persone:
g 360 di spaghetti
per circa 20-25 polpette:
g 500 di macinato misto
(manzo, vitello, maiale)
1 fetta di pane casereccio
o 2 fette di pan carrè
g 80 di parmigiano
o grana grattugiato
1 pizzico di noce moscata
1 spicchio di aglio
2 cucchiai di prezzemolo tritato
1 uovo
latte
olio di oliva
sale e pepe
per la salsa di pomodoro:
ml 750 di passata di pomodoro
1 pezzetto di cipolla
1 spicchio di aglio
olio di oliva
sale e pepe

Procedimento:
Private il pane della crosta e mettetelo in ammollo nel latte. Insaporite la carne con una presa di sale, la noce moscata e un pizzico di pepe.
Impastate con le mani e unite il pane leggermente strizzato, il prezzemolo, l'aglio finemente tritato, il parmigiano e l'uovo, impastate ancora il tutto, fino ad ottenere un composto ben amalgamato. Se risultasse troppo molle aggiungete altro parmigiano.
Prendete dei pezzetti di impasto, arrotolateli fra i palmi delle mani e formate tante palline delle stesse dimensioni.
Preparate la salsa: in una casseruola scaldate 3 o 4 cucchiai di olio e soffriggetevi l'aglio intero e la cipolla tritata. Unite la passata di pomodoro, due pizzichi di sale e uno di pepe. Coprite con il coperchio e portate a bollore. Eliminate l'aglio, abbassate la fiamma al minimo e  fate  cuocere, con il coperchio leggermente scostato, per 10 minuti, mescolando di tanto in tanto.
Nel frattempo in un pentolino friggete  le polpette in olio caldo, rigiratele delicatamente fino a quando risulteranno ben dorate e croccanti, una volta fritte versatele nella salsa di pomodoro, mescolate delicatamente e fate cuocere il tutto per altri 10-15 minuti o finché la salsa si sarà ristretta. Spegnete il fuoco e lasciate insaporire.
Nel frattempo lessate gli spaghetti in abbondante acqua leggermente salata, scolateli al dente e versateli direttamente nella salsa, mescolate delicatamente e serviteli caldi.

Tradizioni:
Questa ricetta naque negli Stati Uniti fra gli emigrati italiani che, tra la fine dell'800 e gli inizi del '900, sbarcarono numerosi oltreoceano in cerca di fortuna, spaghetti e pomodori in scatola erano tra i pochi alimenti italiani che si potevano permettere, in particolari occasioni gli spaghetti al sugo si arricchivano con il taglio di carne più economico disponibile dando origine a questo piatto. Gli spaghetti meatballs entrarono presto a far parte della tradizione italo-americana, in seguito del tutto americanizzata.

16 commenti:

  1. Adoro questi spaghetti . Un abbraccio
    Lisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che ti piacciano Lisa. Grazie della visita, a presto.

      Elimina
  2. Eh sì! Con te me lo posso permettere quindi ti avverto: ti busso alla porta nell'ora di pranzo! Piatto buonissimo e post ben fatto come sempre! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Eleni, io ti aspetto eh? Sarebbe un piacere poterti conoscere. Baci.

      Elimina
  3. Probabilmente perché gli emigranti erano quasi tutti meridionali dove è, ancora oggi, consuetudine mettere le polpettine nella pasta al forno (mamma che buona ....) brava è davvero super golosa Mari. Bacioni grandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Simo, dalle mie ricerche risulta che fossero soprattutto abruzzesi, campani e siciliani che di pasta e di polpette direi che se ne intendono. :D
      Bacioni a te cara.

      Elimina
  4. Eheiiiii..., non solo io amo i piatti unici, ecco anche da te un piatto unico molto gustoso !

    RispondiElimina
  5. Mi piace questo piatto ma purtroppo non lo posso gustare carboidrati e proteine non vanno bene per me o l'uno o l'altro ma farò e mangerò separati. Buona serata

    RispondiElimina
  6. Amo questo piatto unico gustoso, mi porta a tempi addietro quando lo preparava la mia mamma, come pasta usava le orecchiette fresche invece degli spaghetti! Baci!

    RispondiElimina
  7. Sono bellissimi da vedere e mi piacciono perchè mi ricordano la storia di Lilli e il vagabondo. Anch'io ho la ricetta sul mio Blog, sai? Sempre alla mia maniera però ;)
    Un abbraccio
    Sy

    RispondiElimina
  8. Ciao, buonissima questa pasta, ciao alla prossima visita

    RispondiElimina
  9. Che buona questa pasta... poi io adoro il piatto unico :)
    Un bacio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  10. tra i miei preferiti...buonissimooo!!
    baci

    RispondiElimina
  11. Un ghiottissimo piatto unico! Auguri di buona Pasqua!

    RispondiElimina
  12. Ciao, buonissima questa pasta, ciao alla prossima visita

    RispondiElimina