Ragù Napoletano 'O'rrau'

by - settembre 28, 2012

O'rraù ca me piace a me m'o ffaceva sulo mammà 
A che m'aggio spusato a te, ne parlammo pè ne parlà.
Io nun sogno difficultuso; ma luvàmmell 'a miezo st'uso. 
Si, va buono, cumme vuò tu! Mò ce avèssem' appiccecà? 
Tu che dice? Chest' 'è rrau? E io m'a 'o mmagno pè m'ò mangià 
M'a faje dicere na parola? Chesta è carne c'à pummarola!
Eduardo de Filippo

Questo ragù dal colore rosso vivo e dal gusto deciso era un piatto tradizionale della domenica che, per la sua lunga cottura, si preparava il sabato e si lasciava cuocere anche per 12 ore. Il segreto di questa ricetta infatti è nei tempi di cottura, il sugo deve pippiare cioè sobbollire per almeno 3 o 4 ore e più cuoce più la carne diventa tenera ed il sugo saporito.
Il ragù napoletano è un sugo di pomodoro, di manzo o di maiale, che crea due piatti in uno, la carne si può consumare come secondo piatto mentre con il sugo si condiscono svariati tipi di pasta: ziti, paccheri, tortiglioni ecc.. oppure il famoso Sartù di riso.
Tempo di preparazione: 6-7 ore
Ingredienti per 6 persone:
g 50 di prosciutto crudo e gr 50 di pancetta per la lardellatura
kg 1 di polpa di manzo o di maiale in un solo pezzo
g 50 di pancetta tesa
g 100 di strutto
2 litri di passata di pomodoro di tipo San Marzano
8 cucchiai di olio d'oliva
2 bicchieri di vino rosso
2 cipolle medie di tipo dorato
1 tubetto di concentrato di pomodoro
1 ciuffo di prezzemolo
qualche foglia di basilico fresco
sale e pepe
Preparazione:
Innanzitutto bisogna lardellare la carne con la pancetta ed il prosciutto tagliati a listarelle.
Nel frattempo preparate un trito con le cipolle, la pancetta ed il prezzemolo e mettetelo in un tegame con l'olio e lo strutto, fate cuocere a fuoco bassissimo, fino a quando lo strutto si sarà sciolto e la cipolla inizierà a soffriggere, quindi aggiungete la carne, coprite e lasciate rosolare, sempre a fuoco bassissimo, rivoltandola spesso con un cucchiaio di legno, questa è una fase importantissima perché permette di sigillare la carne senza farle perdere i liquidi, rendendola morbida al suo interno.
Quando le cipolle saranno ben cotte scoprite il tegame, alzate la fiamma e aggiungete, poco per volta, il vino e lasciatelo evaporare, aggiungete 2 cucchiai di concentrato diluito in un mestolo di acqua calda e rimescolate spesso la salsa finché il pomodoro sarà diventato scurissimo, a mano a mano che viene assorbito aggiungete altro concentrato fino ad esaurirlo, voltando spesso la carne.
Aggiungete la passata di pomodoro, un mestolo di acqua calda, regolate di sale e lasciate cuocere, a pentola scoperta e a fuoco basso, per almeno un'ora rimescolando spesso e facendo attenzione che non si attacchi al fondo, poi coprite il tegame senza chiuderlo del tutto e lasciate pippiare (sobbollire a fuoco bassissimo) il sugo per almeno 3 ore aggiungendo, quando è necessario, poca acqua calda per volta.
Il ragù sarò pronto quando la salsa sarà scurissima, untuosa, lucida e densa, prima di spegnere il fuoco aggiungete una macinata di pepe ed il basilico spezzettandolo con le dita.
Togliete la carne che potrete utilizzare in altro modo e con il sugo condite la pasta che è ottima con l'aggiunta di ricotta fresca o pecorino grattugiato.









Ti Potrebbero Interessare Anche:

2 commenti

  1. una buona ricetta di ragù. la pancetta nella ricetta classica non c'è però.

    RispondiElimina
  2. Grazie per la precisazione e benvenuto!

    RispondiElimina

_____________________________________ LE MIE RICETTE SU: _____________________________________



trova ricetta Top blogsdiricette



Paperblog
Gustosa Ricerca - ricette di cucina e motore di ricerca di ricette

Disclaimer per contenuti blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7.03.2001.
Non è consentita la pubblicazione o riproduzione, anche parziale, senza il consenso esplicito dell'autore.
Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.