Pasta Choux o Bignè

25 aprile

La pasta choux è una pasta dal gusto neutro di origine francese molto usata anche in Italia sia in pasticceria che in gastronomia. 

Grazie al loro gusto delicato i bignè si prestano ad essere farciti anche con ingredienti salati da proporre come stuzzichino o antipasto.
Tempo di preparazione: 
40 minuti più il tempo di raffreddamento
Ingredienti per circa 50-60 bignè:
g 150 di farina bianca 00
g 100 di burro o margarina
4 uova intere
un quarto di litro di acqua
sale
Per la versione dolce:
1 cucchiaino di zucchero

Procedimento:
Mettete in una casseruola l'acqua, il burro o la margarina, un pizzico di sale e lo zucchero se desiderate i bignè dolci. Non appena l'acqua inizierà a bollire toglietela dal fuoco e versate subito la farina in una sola volta, mescolate velocemente, mettete nuovamente la casseruola sul fuoco e fate cuocere a fiamma bassa per altri 5 minuti o finché l'impasto, mescolandolo energicamente, non si staccherà dalle pareti e diventerà una palla.
Trasferitelo in una terrina e lasciatelo raffreddare.
Quando l'impasto sarà freddo unite le uova, una alla volta e mescolando a lungo con cucchiaio di legno, finché inizieranno a formarsi delle bolle d'aria.
Mettete il composto in una tasca da pasticcere con bocchetta liscia, premete e fate uscire delle palline grosse quanto una noce, disponetele su una teglia imburrata o foderata con carta forno ad una distanza di almeno 5 cm l'una dall'altra. 
Fate cuocere i bigné nel forno caldo a 200° per 15-20 minuti, l'interno dovrà essere asciutto e vuoto altrimenti si sgonfieranno. Lasciateli raffreddare e praticate lateralmente un taglietto con la punta di un coltello oppure divideteli a metà e farciteli a piacere.
Se usate creme dolci potete spolverizzarli con zucchero a velo o cacao, oppure glassarli, se usate una crema salata vanno ricoperti con la stessa crema o lasciati al naturale.

Curiosità:
Il nome di questa ricetta proviene dal francese choux, che significa cavoli, per la forma tonda simile ad un cavolo verza, che assumono i bignè una volta cotti.

Potrebbero Interessarti Anche

2 commenti