Gulasch o Gulyas 'La Zuppa del Mandriano'

21 novembre

Il Gulasch o Gulyas-leves è un piatto tipico della cucina ungherese, diffuso in tutta Europa ed in molte regioni del Nord Italia, in particolare in Friuli, Trentino e Veneto. In origine, questa sostanziosa zuppa, era a base di carne, lardo, cipolle, carote e paprika e veniva cucinata dai mandriani dentro un grande paiolo, era il piatto ideale per riscaldarsi dal freddo.

Nella versione italiana viene cotta a lungo, finché asciugandosi diventa simile allo spezzatino. La caratteristica di questo piatto è l'uso della paprika e del cumino che gli conferiscono un sapore ed un colore particolarmente intenso. In altre varianti è prevista l'aggiunta di patate e peperoni.

Tempo di preparazione:
3-4 ore
Ingredienti per 4-6 persone:
g 800 di bocconcini di manzo
g 500 di cipolle
g 70 di grasso fresco di maiale o lardo
g 50 di paprika piccante
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
1 litro di brodo vegetale
1 cucchiaio di cumino in polvere
1 rametto di rosmarino
1 foglia di alloro
farina e sale

Procedimento:
Procedete come descritto nella ricetta e preparate il brodo. In una casseruola antiaderente sciogliete a fuoco dolce il grasso di maiale tagliato a dadini, aggiungete le cipolle tagliate a fette sottili e lasciatele appassire. Alzate la fiamma ed unite i bocconcini di manzo leggermente infarinati e rosolateli rimescolando spesso. Aggiungete la paprika, il cumino, un pizzico di sale, il rosmarino e l'alloro, unite il concentrato di pomodoro diluito con un mestolino di acqua calda.
Coprite la casseruola con il coperchio e fate cuocere a fuoco basso per almeno 3 ore, rimescolando di tanto in tanto e aggiungendo altro brodo man mano che verrà assorbito.
A fine cottura togliete la carne dalla casseruola, passate il sugo nel passa verdure e versatelo sulla carne. Servite il gulasch caldo con patate lessate e spellate.

Varianti:
Potete arricchire questa ricetta aggiungendo 2 peperoni tagliati a dadini dopo circa 1 ora e 30 minuti di cottura e 2-3 patate spellate e tagliate a cubetti dopo 3 ore e mezza circa.
Se desiderate un piatto meno piccante potete usare 25 g di paprika piccante e 35 g di paprika dolce. Se non gradite il grasso di maiale potete sostituirlo con burro e olio d'oliva.

Potrebbero Interessarti Anche

6 commenti

  1. le ricette che pubblichi sono sempre fantasiose, questa in particolare mi piace molto e proverò a farla non appena troverò un po' di tempo. baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Nikita, la fantasia è uno degli ingredienti principali della cucina italiana ;)

      Elimina
  2. Molto interessante questa ricetta, mi hai dato un'idea originale per le feste di Natale, grazie ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, sono sempre felice quando posso dare una mano :D

      Elimina
  3. Il gulash è il piatto forte della mia famiglia, la nonna era ungherese doc. La vecchia ricetta prevede carni miste e tanto pesa e altrettanto di cipolla. La paprika contrariamente a quello che si pensa non era mai piccante quello veniva aggiunto se il commensale lo gradiva.
    Comunque il Ungheria quello che noi conosciamo come gulash si chiama "pörkölt" mentre il goulash o gulash o... è una minestra di carne e patate ecc. Sui menu internazionali è specificato ma nella trattorie locali se chiedi gulash ti danno la zuppa meravigliosa ma non il tipo di spezzatino che conosciamo. Comunque è la restante Regione (Friuli) Venezia Giulia che usa questo piatto non è tanto friulano anche se ovviamente lo conoscono ma il loro è più uno spezzatino come nelle altre regioni citate. Un abbraccio e buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il commento Edvige, sei sempre precisa e dettagliata e per me è sempre un piacere arricchire le mie conoscenze, grazie anche a chi, come te, offre il suo contributo condividendo le proprie esperienze. Un abbraccio anche a te e a presto. ;)

      Elimina

le mie ricette su

Top blogsdiricette

trova ricetta

Paperblog
Gustosa Ricerca - ricette di cucina e motore di ricerca di ricette
Aggregatore

Disclaimer Blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7-03-2001.
Non è consentita la pubblicazione o riproduzione, anche parziale, senza il consenso esplicito dell'autrice.
Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autrice del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.