Pardule o Formaggelle

14 marzo

Le pardulas o pardule nel campidano e casadinas nel nuorese, sono un dolce tradizionale sardo tipico del periodo pasquale. Si tratta di un dolce composto da una base di pasta sfoglia salata, farcita con ricotta aromatizzata agli agrumi, zucchero e zafferano ed infine cotto in forno.

Esiste anche la variante con formaggio fresco dal sapore più intenso e deciso. Una volta cotte si possono cospargere a piacere con miele, glassa o granella di zucchero.

Tempo di preparazione: 
1 ora e 30 minuti
Ingredienti per 4-6 persone:
Per la pasta:
g 250 di farina 
g 50 di strutto o 3 cucchiai di olio d'oliva
sale
Per il ripieno:
g 250 di ricotta fresca
g 120 di zucchero
2 tuorli d'uovo
2 cucchiai colmi di farina 
1 bustina di zafferano
la buccia grattugiata di 1 limone
la buccia grattugiata di 1 arancia
1 manciata di uva sultanina ammollata in acqua tiepida (facoltativo)
sale

Procedimento:
Setacciate a fontana la farina su una spianatoia, fate un incavo al centro, unite lo strutto tagliato a pezzetti, o l'olio, un pizzico di sale e impastate aggiungendo, poco alla volta, acqua tiepida fino ad ottenere un composto liscio e piuttosto sodo, avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciate riposare per 15 minuti in luogo tiepido (ad esempio dentro al forno spento).
In una terrina versate la ricotta e aggiungete, mescolando, lo zucchero, i tuorli d'uovo, la buccia grattugiata degli agrumi, l'uva sultanina strizzata, lo zafferano ed infine la farina ed un pizzico di sale, mescolate il tutto fino ad ottenere una crema consistente.
Tirate la sfoglia non molto sottile, alta 2 mm circa, fate dei dischi con un coppapasta o un bicchiere di 10 cm di diametro e mettete nel centro di ognuno un cucchiaino colmo di ripieno, poi sollevate gli angoli, pizzicando la pasta in modo da formare dei piccoli cestini.
Disponete le pardule su una teglia foderata con carta forno e cuocetele in forno caldo a 170° per 30-40 minuti. Sfornatele quando la superficie sarà dorata e servitele fredde.
Potete guarnire le pardule spennellando la superficie con miele diluito in poca acqua calda, oppure con una glassa ottenuta mescolando qualche cucchiaio di zucchero con succo di limone, in entrambi i casi potete spolverizzare le pardule con granella di zucchero colorata per dolci.

Varianti:
Potete sostituire la ricotta con formaggio pecorino fresco non salato. Tagliate il formaggio a fette, asciugatelo con carta da cucina, grattugiatelo e versalo in una terrina, quindi procedete come indicato nella ricetta sopra. 
.


Potrebbero Interessarti Anche

0 commenti

Disclaimer Blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7.03.2001.
Non è consentita la pubblicazione o riproduzione, anche parziale, senza il consenso esplicito dell'autore.
Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.


le mie ricette su

Top blogsdiricette

trova ricetta

Paperblog
Gustosa Ricerca - ricette di cucina e motore di ricerca di ricette
Scarica Curriculum

Archivio Blog